Cumino: benefici e controindicazioni

Il cumino presenta molte sostanze positive al suo interno. Se introdotto nel proprio regime alimentare, potrà offrire all’organismo diversi effetti benefici.Come per tutti gli alimenti anche il cumino non deve essere assunto in maniera eccessiva. Più avanti scopriremo perché, ovvero cosa comporta un sovradosaggio di questa spezia.

cumino

Il cumino contiene sali minerali, vitamine ed altri elementi utili per godere di buona salute. Naturalmente per ottenere i benefici al 100% servono 2 regole, ossia: Assumere regolarmente questa spezia e buone abitudini alimentari di base.

Non è una novità che il cumino sia ottimo per la salute. Per esempio in India veniva utilizzato in passato (e ancora oggi) per scopi terapeutici, per la precisione dalla medicina tradizionale indiana, l’Ayurveda.

Descrizione del cumino

Il cumino ha origini indiane e mediterranee, questo tipo di pianta contiene un gran varietà di sostanze benefiche per l’organismo. Le sue dimensioni generalmente non superano i 30cm per quanto riguarda l’altezza. Il seme comunque è piccolo e scuro (marrone e riflessi d’orati per la precisione) e dalla forma allungata.

Il cumino, nome scientifico Cuminum cyminum, rienta nella famiglia delle piante Apiaceae. I fiori sono di colore bianco, ma possono tendere al rosa chiaro. La pianta genera dei frutti con un solo seme (in botanica vengono chiamati achenio), questi semi sono destinati a diventare la spezia della quale oggi stiamo parlando.

Sostanze nutritive del cumino

Il cumino presenta ottime sostanze nutritive al suo interno. Ma quali sono di preciso? Fra poco verranno elencate, basta sapere comunque che tali componenti sono richiesti dal nostro organismo giornalmente. Ed una loro carenza può essere causa di problemi inerenti alla salute. Scopriamo anzi tutto quali sostanze sono presenti nel cumino:

  • Acqua
  • Fibre
  • Grassi
  • Zuccheri
  • Proteine
  • Sali minerali (ferro, potassio, calcio, selenio, sodio, fosforo, manganese, zinco, rame, magnesio)
  • Vitamine (A, B, C, E, J, K)
  • Sostanze antiossidanti

Oltre alle sostanze sopra elencate, nel cumino sono presenti anche una gran varietà di aminoacidi. Praticamente questa spezia ha molto da offrire in termini di salute e benefici. Ogni singolo componente di questo alimento può offrire benefici alla salute. Le fibre per esempio migliorano il transito intestinale, combattano la stipsi etc.

Le vitamine aumentano le difese immunitarie dell’organismo, combattano i radicali liberi e molto altro ancora. Basta pensare che ne sono presenti 6 di cui solo la vitamina B ne racchiude 4 ovvero la B1, la B2, la B3 e la B6.

Benefici del cumino

Il cumino può giocare un ruolo importante per la salute di un individuo. Inserendolo periodicamente nella propria alimentazione, aiuta il corpo e la mente ad essere più in forma. Ma una semplice spezia come può offrire quanto appena detto? Lo scopriremo insieme tra un istante. Ecco i benefici del cumino sull’organismo:

  • Il cumino facilita l’assorbimento delle sostanze nutritive presenti nei cibi. Quindi un consumo di questa spezia, migliora la salute dell’organismo in linea generica.
  • Ricco di ferro, per cui può offrire diversi effetti benefici ad una persona. Il ferro migliora il passaggio dell’ossigeno nel corpo, il quale circola meglio. Inoltre gli alimenti ricchi di questo minerale possono aiutare a combattere l’anemia, ossia la carenza di ferro nel sangue.
  • Essendo presenti diverse vitamine dentro questa spezia, i benefici acquisibili sono molti. Per esempio l’aumento delle difese immunitarie dell’organismo, benefici per la vista, difese maggiori contro i radicali liberi, benefici sul sistema nervoso e molto altro ancora.
  • Le fibre sono molto importanti per combattere la stitichezza. Migliorano il transito intestinale ed alleviano i problemi di emorroidi. Queste sostanze non mancano di certo nel cumino.
  • È una buona fonte di proteine vegetali, le quali possono in parte sostituire quelle animali.
  • Molti esperti sostengono ad oggi che l’assunzione di cumino, possa essere utile per combattere l’osteoporosi.

Dopo quanto appena letto, è capibile pensare perche in India lo utilizzano da moltissimo tempo. I benefici del cumino comunque sono svariati e non si limitano a quelli sopra citati.

cumino 2

Curiosità sul cumino

Dato che il cumino è presente in diverse culture ormai da secoli, ci sono molte cose da conoscere in merito a questa tipologia di spezia. Adesso ci limiteremo ad esporne alcune:

  • Il cumino sembra essere un alimento molto utile per depurare l’organismo da scorie e tossine. Vi sono altre spezie comunque con questa solita proprietà, per esempio: il pepe nero, lo zenzero, la curcuma, la cannella etc.
  • Nel settore della cosmesi questa spezia viene impiegata per aromatizzare collutori, detergenti e dentifrici. Ma questi sono sono alcuni dei suoi impieghi.
  • In fitoterapia il cumino viene impiegato per favorire la digestione. Inoltre sembra essere utile per coloro che soffrono di aereofagia.
  • Masticando i semi di cumino si può combattere l’alitosi. Però c’é il rovescio della medaglia, ovvero che contribuiscano ad aumentare la fame.
  • Una tisana al cumino si rivela ottima sia per depurare l’organismo che per rendere il soggetto più calmo e sereno. Inoltre migliora anche il sonno e combatte lo stress.
  • Il cumino naturalmente in cucina gode di una certa reputazione, non è un alimento solamente benefico per l’organismo. Vi sono molte ricette che hanno tutto un altro sapore con questa spezia, per non parlare del fatto che alcuni piatti lo richiedano come ingredinete primario. Francia, India, Messico etc. Impiegano abitudinariamente questa pianta nelle loro ricette.

NB. Alcune sostanze presenti nel cumino (specialmente gli antiossidanti), possono ridursi fino a svanire nel tempo se questa spezia viene macinata. L’aspetto contrario capita nel caso che il seme rimanga integro.

Cumino controindicazioni

Il cumino come abbiamo visto può offrire molto in ambito di salute. Ma questo non significa che il suo consumo debba essere eccessivo. Possono verificarsi alcuni effetti indesiderati in caso di assunzioni considerevoli di questa spezia. Proprio per questo motivo mai esagerare con il consumo di un alimento. Adesso vedremo comunque quali sono le seguenti controindicazioni:

  • Se un soggetto assume troppo cumino può verificarsi un’intossicazione alimentare che debiliterà notevolmente il paziente.
  • In caso di terapia ormonale evitare il consumo di questa spezia. Almeno che non sia stato il proprio medico a non vietarne l’assunzione.

NB. Consultare sempre un dottore prima di iniziare ad assumere quotidianamente questa spezia. Dato che può interferire con altre tipologie di terapie dove sono presenti alcuni farmaci specifici.

Chi sono...

Claudia

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un commento:

Termini di ricerca:

  • una medaglietta kiminasi benefici e effetti collaterali
  • cumino effetti collaterali
  • cumino intossicazione
  • curcuma e cumino controindicazioni
  • propria e controindicazioni del cumino
  • olio di cumino nero benefici
  • mangiando cumino dopo quando ci sono i primi benefici
  • il cumino ha controindicazioni
  • i benefici ed effetti collaterali olio di cumino nero
  • cumino controindicazioni