Fave di cacao

Le fave di cacao sono buone e positive per il nostro corpo, ma perché? Quali sono le loro sostanze interne? Parleremo di questo e non solo nell’articolo di oggi. Cercheremo di spiegarvi qualcosa in più su questo alimento delizioso. La composizione chimica delle fave di cacao ad esempio, comprende sostanze antiossidanti, sali minerali e vitamine. Inoltre non rappresentano una grande fonte di calorie se paragonate alla cioccolata e il cacao.

fave di cacao

Fave di cacao: composizione chimica

Per vedere da vicino il contenuto di questo alimento dobbiamo assolutamente leggere la composizione chimica delle fave di cacao. Specifichiamo subito che non sono adatte ai regimi ipocalorici (questo almeno secondo gli esperti dell’alimentazione e del dimagrimento).

  • Fibre
  • Proteine
  • Carboidrati
  • Grassi
  • Vitamine (del gruppo B e la E)
  • Sali minerali (calcio, potassio, magnesio, ferro, sodio e fosforo)

NB. L’assunzione di fave di cacao “regala” al nostro corpo una grande quantità di vitamine, se assimilate fresche ne possiedano un po’ meno ma sono sempre livelli altissimi.

Informazioni sulle fave di cacao

Le fave di cacao sono i semi presenti all’interno del frutto, il quale nasce dalla pianta del cacao, denominata a livello scientifico “Theobroma cacao”. I semi possiedano una forma allungata e un coloro marrone scuro. Dopo che sono stati raccolti vengono impiegati per la lavorazione. Grazie alla triturazione nasce il cacao in polvere, mentre con il processo di estrazione del grasso il burro di cacao.

Per quanto riguarda le fave di cacao si possono reperire in commercio tostare oppure crude. Nell’ambito alimentare sono perfette per creare gustose ricette oppure essere assunte così allo stato semplice.

I semi di cacao sono di facile reperibilità, solitamente nei negozi specializzati per la vendita di cibi biologici si trovano senza difficoltà. Non sono eccessivamente costose, ma neppure economiche.

Le fave di cacao sono utili per non aumentare il proprio peso corporeo, ma solo se mangiate in piccole quantità. Essendo buone al gusto potrebbero facilmente indurre un soggetto a consumarne molte e questo non si rivela per niente positivo. Ma se abbinate ad altri cibi come la frutta possono saziare subito e ridurre l’assorbimento dei grassi.

Benefici delle fave di cacao

Le proprietà benefiche delle fave di cacao sono utili per molti fattori. Come menzionato prima, possiedano sali minerali, vitamine e sostanze antiossidanti. Anche le fibre sono disponibili in questi semi e naturalmente anche quest’ultime offrono diversi effetti positivi sul nostro corpo. Passiamo adesso ai benefici delle fave:

  • La presenza di alcune sostanze (che sono appunto i flavonoidi e polifenoli ) antiossidanti aiutano a contrastare i radicali liberi. Per cui consumare le fave di cacao è positivo ma naturalmente non vi devono essere eccessi con questo alimento.
  • Si ottengono benefici sull’umore ed è tutto merito del magnesio disponibile in questi semi. Molti esperti sostengono che il consumo di fave di cacao offri una protezione contro la depressione.
  • Le ossa e i denti traggono giovamento dall’assimilazione di cibi (come in questo caso le fave di cacao) che presentano alte percentuali di calcio. In più anche gli altri minerali di questi semi sono indicati per lo sviluppo dell’apparato scheletrico.
  • L’assorbimento degli zuccheri viene rallentato, questo è dovuto alle fibre che intrappolano i carboidrati e questi a loro volta tengono a bada gli zuccheri. Tutto questo si rivela positivo per i soggetti che soffrono di diabete.
  • Diversi studiosi sono concordi al consumo di fave di cacao per ridurre la pressione del sangue. In caso di ipertensione mangiare questi semi si può rivelare più che utile per la salute.
  • Grazie alla caffeina (sostanza disponibile anche se in maniera ridotta) il metabolismo viene stimolato in maniera efficiente. Questo rende il soggetto più energico e a smaltire più velocemente i grassi.
  • Le fibre insolubili dei semi di cacao sono utili per catturare il colesterolo e il grasso. Per questo è utile il consumo di questo alimento ottenuto dai frutti della pianta del cacao.
  • Le fave di cacao possiedano anche un’azione anti-infiammatoria. Utile quindi per combattere diverse tipologie di infiammazioni.

Le controindicazioni delle fave di cacao

Le fave di cacao possono scatenare effetti indesiderati e per questo è sempre meglio conoscere quel che si mangia. Adesso bisogna scoprire quando non sono indicate e possono quindi essere dannose per la salute. Qui sotto troviamo informazioni in merito:

  • Sindrome del reflusso gastroesofageo: chi soffre di questo disturbo deve evitare le fave di cacao. Questo perché il prodotto in questione contiene teobromina, che va a rilassare la muscolatura liscia La conseguenza è il rallentamento di quella valvola che si trova tra stomaco ed esofago, con la conseguente sensazione del bruciore di stomaco e della risalite dei succhi gastrici.
  • Cefalee: la tiramina è presente nelle fave di cacao ed è una molecola che porta alla vasocostrizione, cosa che può influire parecchio su coloro che soffrono di cefalea.
  • Inibitore della MAO: chi segue una terapia a base di inibitori della MAO (MonoAmminoOssidasi), può avere effetti collaterali mangiando fave di cacao. Possono presentarsi ipertensione, vomito e irritabilità.

Chi sono...

Claudia

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un commento:

  • L’ articolo è interessante ma mi piacerebbe avere anche un’ idea della quantità di fave che è consigliabile mangiare giornalmente. Potete darmi qualche suggerimento in merito ?