Il neti lota: come si pratica e perché è importante

Il neti lota è lo strumento che viene impiegato nella pratica dello Jala Neti, ovvero il lavaggio nasale che appartiene alla cultura e all’antica medicina ayurvedica indiana. Secondo le credenze che stanno alla base di questa disciplina olistica, lavare il naso è una pratica che permette di mantenere in buona salute le vie respiratorie, perché attuandola vengono delicatamente lavati i condotti che passano dal naso fino alle orecchie e che coinvolgono la bocca, gli occhi e le vie respiratorie inferiori, come i bronchi e i polmoni. Si tratta di una pratica molto antica, che è stata felicemente riscoperta in tempi attuali in occidente dove è sempre più diffusa, in quanto è ampio il beneficio che ne se può trarre. Scopriamo come si impiega il neti lota e quali sono i benefici che possono conseguire alla pratioca ello jala neti.

Neti lota: come praticarlo

neti-lota-irrigazione-nasale

Il neti lota è un piccolo strumento che ricorda la forma di un annaffiatoio. Le dimensioni sono variabili e in commercio e ne possono reperire alcuni più grandi, altri molto piccoli e destinati ad un uso da viaggio. Anche i materiali sono variabili e spaziano dal coccio alla ceramica, considerati i più salubri, fino alla plastica, ideale per il viaggio.

Il neti lota deve essere riempito con acqua portata temperatura del corpo, quindi abbastanza calda e dentro deve essere sciolto un cucchiaino raso di sale fino. La pratica dello jala neti risulta beneficiata dall’impiego del sale rosa dell’Himalaya, considerato il più adatto all’uso in quanto fine, profumato e molto balsamico. Il sale deve quindi essere sciolto e per attuare lo jala neti bisogna seguire le seguenti tappe:

  1. Porsi in un lavandino o su una vasca da bagno, quindi inclinare la schiena e inclinare la testa dal lato sinistro. Con il beccuccio del neti lota bisogna far confluire l’acqua nella narice e quindi permettere che esca dalla narice opposta. L’azione del sale evita che si formi l’attrito e quindi lacqua pulisce delicatamente il condotto nasale, eliminando la sporcizia e le tossine accumulate e disinfettando le vie respiratorie dai microbi e dai batteri sedimentati, librando le eventuali ostruzioni.
  2. Una volta concluso il lavaggio della prima narice operare con quello dell’altra, ripetendo la stessa pratica, quindi facendo entrare l’acqua nella narice destra e facendola uscire da quella sinistra. Nel corso dello jala neti bisogna imparare a respirare usando solamente la bocca e cercare di tenere un atteggiamento fermo e lucido, rilassato e mai tendente alla paura. Per le prime volte l’uso del neti lota può essere difficile, soprattutto se non è mai stato provato, ma successivamente si diventa sempre più bravi e sicuri e il processo diventa naturale quanto facile da realizzare.

Neti lota: l’importanza dell’asciugatura

Il neti lota ha ora agito lavando delicatamente le vie aeree e quindi ristabilendo una certa serenità nell’ambiente del naso. È ora importante asciugare le narici e i condotti ostruiti mantenendo la posizione con la schiena piegata e quindi chiudendo la seconda narice che è stata lavata. Bisogna quindi soffiare con il naso per dieci volte e poi passare alla narice successiva. A conclusione dei due cicli bisogna farne uno globale di dieci volte che interessa entrambe le narici. Grazie all’asciugatura, le narici e i condotti nel loro complesso si scoprono puliti e rinfrescati, nonché liberati dallo sporco e da tutti i sedimenti accumulati.

Neti lota: a chi serve

Il neti lota può essere impiegato con la massima fiducia da chi ha la volontà e la necessità di pulire le vie aeree e di liberare i condotti nasali, migliorando la situazione complessivo delle vie respiratorie. Si tratta di una pratica antica, ed è meraviglioso comprendere come con la costanza, un semplice rimedio a base di acqua e sale sia in grado di migliorare e prevenire tante malattie fastidiose e pericolose, come il raffreddore, la rinite e la sinusite solo per citare gli esempi più comuni.

Mantenendo pulite le vie respiratorie, si evita infatti che si creino dei cumuli di muco, quindi la respirazione viene facilitata e possono sciogliersi anche i sintomi tipici delle riniti e delle sinusiti quali i mal di testa e il senso di spossatezza e di nervosismo.

Il neti lota viene inoltre impiegato in caso di allergie, soprattutto da pollini, perché è in grado di disinfettare le vie aeree, quindi di liberarle dalle sostanze che vengono considerate pericolose e allergeniche dall’organismo. Il risultato è un senso di buon respiro e di pace interiore, che aumenta con l’uso frequente del neti lota.

Le persone che fumano dovrebbero praticare il neti lota almeno due volte al giorno, per evitare che le sostanze dannose contenute nelle sigarette si accumulino nelle vie aeree dando origine alle infiammazioni che possono indurre alle bronchiti croniche e alle polmoniti, nonché aggredire e rendere più volubile l’intero sistema respiratorio. Ottimo contro il catrame e la nicotina, il neti lota coadiuva anche la scelta di smettere di fumare, perché aiuta percepire la bellezza di un respiro pulito e profondo, solo con l’aiuto di ingredienti naturali e poco costosi come l’acqua e il sale fine.

i_benefici_dello_jala_neti1

Il neti lota è inoltre adatto a chi soffre di disturbi alle orecchie, perché i condotti nasali sono strettamente collegati con le orecchie. Liberandoli si crea la possibilità che l’aria passi in modo più benefico, ossigenando le aree interessate e quindi sfiammando e rafforzando le zone delle orecchie. Lo stesso vale anche per gli occhi, perché i condotti auricolari e nasali sono legati a quelli oculari. Praticare il neti lota aiuta quindi a scongiurare e prevenire l’insorgenza di congiuntiviti o di infezioni all’area oculare.

Il riflesso dell’azione alle vie respiratorie superiori si legge anche in quelle inferiori, quindi bronchi, gola, trachea e polmoni. Pr questa ragione il neti lota viene letto come un toccasana per chi ha bisogno di purificare i polmoni, magari a causa di una posizione troppo immersa nell’inquinamento, per cause legate al fumo o alla stretta vicinanza con sostanze aeree di origine tossica. Chi, ad esempio, lavora con colori, vernici o sostanze chimiche, può riscontrare beneficio nell’uso del neti lota, che aprendo e pulendo le vie respiratorie elimina tutte le sostanze dannose e quindi permette di godere di buona salute, prevenendo l’insorgenza di malattie infiammatorie e pericolose per la salute.

Neti lota: precauzioni e controindicazioni

Se praticando il neti lota si inghiotte l’acqua significa che la posizione mantenuta non è corretta, quindi bisogna mutarla fino a che non si crea il corretto passaggio di acqua e sale da una narice all’altra. Si tratta di una pratica semplice, che chiede un po’ di allenamento ma che in seguito risulta semplice e veloce. I

l neti lota può quindi essere effettuato due volte al giorno ed è al mattino che viene consigliato di farlo, perché l’acqua può pulire i carichi di muco che sono stati accumulati nel corso della notte. Il neti lota può quindi essere ripetuto ala sera, se durante il giorno si è entrati in contattato con sostanze inquinanti, tossiche o si è fumato. Il neti lota può, in ogni caso, essere praticato a qualsiasi ora del giorno, ma è importante non farlo dopo i pasti per non alterare il senso di equilibrio e non affaticare il corpo durante la fase della prima digestione, nonché per evitare il sopraggiungere della nausea o del vomito per lo sforzo.

Per quanto riguarda le controindicazioni, non ve ne sono di conosciute, ma è importante che chi soffre di emorragie, soprattutto all’are del naso o fragilità capillare, consulti il medico curante per sapere se corre rischi nell’effettuare il lavaggio.

Neti lota: un aiuto energetico per il corpo e la mente

Oltre all’azione purificante e antibatterica, il neti lota svolge una importante funzione energetica nel corpo. Si tratta di una pratica strettamente legata alla stimolazione dell’intuizione e alla riattivazione del sesto chakra, l’ Agya Chakra. Il risultato si legge nella possibilità di ritrovare un umore sereno e felice, che deriva dal benessere fisico e molto spesso dalla possibilità di non soffrire più di mal di testa ed emicranie derivate da sinusiti e da riniti.

È importante notare che il neti lota può essere associato con efficacia all’azione di molti sfiammanti, perché lavorando sulla pulizia del naso, la necessità di assumere farmaci diventa via via minore, a meno che non siano stati prescritti dei cicli speciali dal medico curante e in caso di particolari patologie che interessano l’apparato respiratorio. Se un tempo si curava il raffreddore con soli prodotti farmaceutici, provare con il neti lota e quindi lavare il naso con cura può coadiuvare la guarigione, quindi renderla più veloce e assolutamente naturale, assicurando un apporto olistico, che cura il corpo con beneficio della mente e dell’umore.

Chi sono...

Valeria Martalò

Lascia un commento:

Termini di ricerca:

  • netilota
  • cos e la neti lota
  • importanza del neti lota
  • lota
  • lota neti
  • lota neti immagini
  • neti lota allergie
  • neti lota controindicazioni u