Proprietà del pomodoro: tutti i benefici

Il pomodoro è un’ortaggio molto positivo per la salute. Soprattutto noi italiani, che siamo improntati sulla tanto benefica dieta mediterranea, ne facciamo un grande uso in cucina. Dai classici spaghetti al pomodoro alle bruschette, fino ad arrivare a mangiarlo così com’è, condito con un po’ di oio extravergine d’oliva e spezie.

pomodoro

La coltivazione del pomodoro viene fatta un po’ ovunque, proprio perché è comune ed è incredibilmente rischiesto sia nella sua forma naturale che come concentrato di pomodoro. Praticamente è quasi inpensabile non possederne un po’ in casa. Il consumo di pomodori è di enormi proporzioni in tutta europa, non per caso è il secondo ortaggio (dato che il primo è la patata) più ricercato sul mercato globale.

I pomodori si possono riconoscere subito sui banchi del supermercato, possiedano il classico colore rosso, più scuro all’esterno e più chiaro all’interno.. Mentre per quanto riguarda la forma, tende a cambiare e questo è dovuto al tipo di pomodoro (cuore di bue, ciliegino, spicchio di sole etc). In base al tipo di pomodoro, si può scegliere anche la ricetta da creare. Alcuni sono migliori per fare la pasta, altri da mangiare con il pane etc.

Buoni, rinfrescati, presenti in natura da maggio a settembre, ricoprono quasi tutto il periodo primaverile-estivo. Sui banchi dei supermercati però, si trovano tutto l’anno, considerando che la coltivazione avviene anche in serra. Noi vi consigliamo comunque di acquistarli freschi di stagione, perché sono molto più buoni e nutrienti.

Composizione chimica del pomodoro

I pomodori sono una fonte preziosa di varie sostanze, senza esaltare troppo le loro qualità sono utili per il nostro organismo. Vitamine e sali minerali si rivelano importanti per la nostra salute e quando è presente una qualsiasi carenza di queste sostanze, occorre subito rimediare ed evitare che l’organismo ne risenta. Nel caso di quest’ortaggio sono molte le sostanze che vengono assimilate insieme alla sua assunzione. Adesso, passiamo nel dettaglio a vedere qual è la composizione chimica del pomodoro:

  • Acqua
  • Carboidrati
  • Proteine
  • Grassi
  • Zuccheri
  • Fibre
  • Ceneri
  • Vitamine (A, B, C, E, K, J)
  • Minerali (magnesio, zinco, rame, calcio, cromo, fluoro, manganese, sodio, fosforo, potassio e ferro)

Detto questo non è ancora stato svelato tutto in merito al pomodoro, per esempio va sottolineato anche che è ricco di aminoacidi e inoltre possiede fruttosio e glucosio tra i suoi zuccheri.

Assumere regolarmente l’ortaggio di cui stiamo parlando oggi è indicato per moltissimi aspetti e fra poco scopriremo da vicino perché. Prima di cominciare suggeriamo (qual’ora non vi fossero casi di allergie o intolleranze al pomodoro) di consumare questa verdura per combattere e porre rimedio ai “colpi di fame”. Inoltre è decisamente indicato per i soggetti che prestano attenzione a non assumere troppe calorie. Questo perché 100 grammi di polpa corrispondono a 20 calorie.

pomo doro

Effetti benefici dei pomodori sull’organismo

Le ricerche effettuate sui pomodori hanno dato molti esisti positivi, è stato scoperto che mangiare tale ortaggio riduca il colesterolo, inoltre è adatto contro i radicali liberi. Ma ovviamente i benefici sono moltissimi e derivano tutti dalle buone sostanze di questo alimento. Dunque ecco i benefici dei pomodori in merito alla nostra salute:

  • Per le ossa. Il calcio e la vitamina K (presenti in buone concentrazioni) si occupano di rafforzare l’apparato scheletrico. Per cui un consumo regolare di pomodori giova moltissimo al nostro corpo. Anche in caso di osteoporosi sono adatti i pomodori.
  • Contro la depressione. Diversi studi hanno rilevato che integrare pomodori nel proprio regime alimentare è indicato per contrastare la depressione, tutto merito dell’acido folico.
  • Utile per i metalli pesanti. I pomodori sono anche una scelta alimentare buona per disintossicare il nostro organismo dai metalli pesanti, specialmente il piombo.

    Quindi è un alimento efficace per il nostro organismo.

  • Utile per la gravidanza. Nel periodo della dolce attesa consumare pomodori è benefico per il futuro nascituro. È l’acido folico la sostanza che influisce positvamente sulla salute del feto. È utile per contrastare le malformazioni neurali del bambino in grembo. Inoltre migliora anche il latte materno.
  • Contro i radicali liberi. È senza dubbio un alimento più che indicato per combattere i radicali liberi, i quali attaccano le cellule dell’organismo. È la composizione chimica del pomodoro a renderlo così adatto. Ovvero la vitamina C, E e il Beta-carotene. Anche la fibra alimentare è responsabile di tale effetto dato che unisce i suoi effetti a quelli delle sostanze sopra citate. È presente anche un altro componente con azione antiossidante in quest’ortaggio, il suo nome è glutatione.
  • Contro l’ipertensione. Il pomodoro è ricco di minerali, fra questi il potassio, per cui oltre a essere già un valido aiuto si dimostra ottimo anche per regolare l’afflusso di sangue (effetto dovuto dalla presenza di potassio). Per cui adatto agli l’iperteriosi.
  • Contro il colesterolo. Oltre a tenere sotto controllo la pressione del sangue è un cibo molto buono per regolare il colesterolo, sono 3 sostanze ad offrire tali effetti: la vitamina B, il potassio e il licopene.
  • Contro le scottature. Il pomodoro è veramente un’ortaggio positivo per la salute generica del corpo umano. È adatto anche come rimedio naturale contro le lievi scottature, basterà un fetta di questo alimento da applicare nella zona interessata.

NB. Non va dimenticato che solamente la presenza della vitamina A offre al nostro organismo: benefici al cuoio capelluto, ai nostri occhi, arrivando fino ai denti e le ossa.

Il pomodoro sulle nostre tavole

Il pomodoro in cucina è estremamente versatile, rappresenta un alimento ottimo per svariati piatti. Viene consumato in maniera semplice oppure è parte integrante di ricette elaborate. I suoi impieghi spaziano tra: salsa di pomodoro, condimento per insalate, da aggiungere con la mozzarella e così via. Troviamo anche nelle ricette il pomodoro ripieno, i pomodori sott’olio, oppure per realizzare crostini e molto altro ancora. Naturalmente la classica fetta di pane di campagna con il pomodoro strofinato sopra e l’aggiunta di olio d’oliva e sale è uno dei piatti più semplici e buoni che si può realizzare con quest’ortaggio.

Il pomodoro in cucina può essere consumato sia crudo, cotto ed essiccato. Possono essere raccolti ancora acerbi, la cosa importante è che maturino al fresco ma fuori dal frigorifero. I pomodori cotti invece, sono perfetti per creare salse e conserve. Queste vanno conservate in barattoli chiusi ermeticamente all’interno di una stanza asciutta. Infine, i pomodori sono buoni anche secchi.

Controindicazioni del pomodoro

Il pomodoro è contrindicato per chi è allergico al nichel, lo stesso per coloro che soffrono di acidità gastrica. Ricordatevi che mangiare troppo pomodoro può provocare la gastrite, quindi evitate gli abusi. Da evitare anche in caso di emicrania.

Chi sono...

Claudia

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un commento: