Proprietà del radicchio rosso

Il radicchio rosso lo si può consumare regolarmente ed è per la nostra dieta alimentare un degno alleato. Scegliere sempre verdura di stagione in modo da essere certi sulla qualità dell’alimento è un principio seguito da moltissime persone. Il radicchio è un’ottima scelta per coloro che non vogliono aumentare di peso, il suo consumo non comporta alti apporti calorici e per tanto è amico della linea. Inoltre è saziante e quindi facilita ancora una volta i soggetti che tengono al proprio peso forma. Proprio in questo periodo dell’anno, autunno, lo possiamo trovare in commercio.

radicchio-rosso

Il radicchio lo troviamo in 3 varietà (radicchio rosso, radicchio bianco e il variegato) molto diverse tra di loro, naturalmente si possono consumare tutte ottenendo così ottime sostanze per l’organismo dato che all’interno di queste verdure vi sono sali minerali, vitamine, fibre, proteine e molto altro ancora.

Il radicchio viene raccolto in periodi diversi e per questo prende il nome di precoce o tardivo. Nel primo caso il gusto di questa verdura è dolce, per quanto riguarda il secondo caso la pianta risulta amarognola.

La raccolta avviene da dicembre a febbraio per il tipo tardivo e ottobre e novembre per quanto riguarda la varietà precoce. Tornando sul radicchio rosso adesso parliamo della sua notevole e importante composizione chimica, la quale ci conferisce preziose sostanze che beneficiano sul tutto il corpo e la mente.

Composizione chimica

Come prima sostanza presente nelle quantità maggiori, troviamo l’acqua con un 93%. Le proteine vegetali sono ottime per la salute e il radicchio rosso ne possiede circa l’1,3%. A seguire vi sono le fibre con lo 0,9% e gli zuccheri con lo 0,6%. Il radicchio come menzionato prima è un alimento molto salutare e non presenta alte concentrazioni di grassi (che sono lo 0,28%). Naturalmente gli studiosi hanno rivelato altre sostanze utili per l’uomo come gli aminoacidi, le vitamine e i sali minerali. Qui sotto possiamo vedere meglio tali componenti:

  • Aminoacidi. Arginina, metionina, triptofano, valina, lisina, leucina etc.
  • Vitamine. A, C, E, K, J e vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6).
  • Sali minerali. Manganese, ferro, selenio, fosforo, calcio, potassio, magnesio, sodio, rame e zinco.

Naturalmente il radicchio è un alimento che non dovrebbe mancare mai nella nostra dieta, per consumarlo spesso e non renderlo monotono come piatto lo si può integrare in molte ricette spesso anche davvero gustose. In questo modo anche i bambini lo possono mangiare senza lamentarsi dato che le verdure non sono molto amate dai più piccoli, specialmente quando sono proposte sempre nel solito identico modo.

In cucina con il radicchio

Il radicchio in cucina è un portento, questa verdura siamo generalmente abituati a consumarla come contorno. Ovviamente con un po’ di creatività lo possiamo utilizzare anche per realizzare gustosi primi e secondi piatti. Per esempio, cosa ne pensate dei tortelloni freschi ripieni al radicchio con vellutata di cannellini? Invece della pizza al radicchio rosso e salame piccante? Naturalmente per una ricetta squisita si può decidere di preparare i cannelloni con radicchio e zabaione salato! Come piatti più semplici optare per la frittata di radicchio rosso oppure il risotto di radicchio. In poche parole è una verdura altamente versatile che può essere protagonista di così tanti piatti che sarà difficile decidere quali sono da provare.

Nel gruppo del radicchio rosso troviamo:

  • Rosso di Verona. Presenta delle foglie larghe e rosse, l’aspetto rotondo lo rende inconfondibile. Molto buono per integrarlo in cucina.
  • Rosso di Chioggia. Il radicchio di Chioggia è perfetto per le sue proprietà digestive e diuretiche. Presenta una forma tondeggiante che le conferisce il nome di “rosa di Chioggia”.
  • Rosso di Treviso. Un radicchio rosso scuro che presenta delle striature bianche. È amarognolo al gusto ma non troppo. Molto apprezzato sul mercato, offre una inconfondibile croccantezza.

Radicchio rosso: benefici

Le ottime proprietà benefiche del radicchio rosso sono conosciute un po’ ovunque, di fatti questa verdura la troviamo anche nella dieta mediterranea. Tonico, aumenta le difese immunitarie, depura l’organismo e quant’altro. Insomma una verdura che fa la differenza se mangiata spesso, inutile ricordare di non eccedere con il suo consumo. Adesso procediamo con l’elencare alcuni benefici che gli esperti hanno più volte sottolineato parlando appunto dell’assunzione di questa verdura benefica:

  • Perdere peso. Sazia in poco tempo per merito delle fibre al suo interno, inoltre è povero di calorie. Insomma una scelta più che indicata per le diete ipocaloriche, chiedere la conferma a un nutrizionista.
  • Indicato per gli occhi. Previene la comparsa di malattie che colpiscono gli occhi, quelle per meglio dire che hanno origine col passare del tempo ossia quando una persona comincia a invecchiare. Sono le sostanze antiossidanti che si occupano di questo aumento delle difese.
  • Insonnia. Come accennato all’inizio dell’articolo il radicchio è indicato per il corpo e la mente. In quest’ultimo caso offre effetti positivi al sistema nervoso centrale. Uno dei benefici che si possono ottenere è un miglioramento sulla qualità del sonno.
  • Salute del colon. Questa verdura depura coloro che ne fanno uso, naturalmente la si deve mangiare spesso e non occasionalmente. Gli esperti evidenziano che il colon è uno dei primi organi a godere di benefici grazie all’assunzione di radicchio rosso.
  • Contro i radicali liberi. Una difesa che non possiamo sottovalutare, i radicali liberi possono comportare seri danni alla nostra salute. Sono responsabili dell’invecchiamento cellulare e della formazione di alcune malattie degenerative. Per questo dobbiamo fare scorta di alimenti con proprietà antiossidanti.
  • Migliora la digestione. La composizione chimica del radicchio lo promuove ad alimento utile per stimolare la digestione. Naturalmente quasi tutto il merito se lo prendano l’acqua e le fibre di questa verdura.
  • Per le ossa. I sali minerali (calcio e ferro in particolare) stimolano l’apparato scheletrico a essere più in salute e quindi forte. Inoltre la presenza di vitamina K è utile per la densità nonché la formazione delle ossa.

Radicchio: controindicazioni

Per quanto riguarda gli effetti indesiderati riscontrati con l’assunzione di radicchio, possiamo dire di prestare attenzione alle intolleranze o allergie alimentari. Inoltre le donne in stato interessante dovrebbero astenersi dal suo consumo. Attenzione anche per i soggetti che soffrono di ulcera gastroduodenale e calcoli.

Chi sono...

Claudia

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un commento:

Termini di ricerca:

  • Proprietà Del Radicchio Rosso
  • proprietà radicchio
  • radicchio rosso di verona proprietà