Rimedi naturali per perdita capelli

La caduta dei capelli è un problema molto serio e diffuso fra la popolazione mondiale. Se gli uomini sono i soggetti più interessati, anche molte donne stanno iniziando a soffrirne e le cause, oltre che nella genetica, vanno ricercate nell’ambiente, nell’alimentazione nelle condizioni di vita frenetiche e stressanti. La caduta dei capelli può infatti avere un’origine naturale, ma molto è legato al malessere, alle patologie con natura latente e anche allo stress e ai fenomeni di ansia.

È innanzitutto importante fare una distinzione fra la caduta fisiologica dei capelli e la calvizie o alopecia, ovvero la perdita irreversibile dei capelli. Nel primo caso si tratta di un ciclo naturale di formazione del capello, che nel corso della vita dell’uomo si rinnova per circa venti volte. Il capello nasce, cade e ricresce e un ciclo può durare anche anni, perché si tratta di una conformazione assolutamente personale.

caduta-dei-capelli-nell-uomo-cause-rimedi-efficaci

La caduta fisiologica dei capelli deve quindi essere interpretata come un processo assolutamente naturale, anzi benefico perché permette di rinnovare la chioma e di rinvigorirla. Se il problema è invece la calvizie e l’alopecia, allora si tratta di un fenomeno irreversibile, ma che può essere contrastato con degli intelligenti metodi naturali. Prima di analizzarli, vediamo quali possono essere le maggiori cause della caduta dei capelli:

  • lo stress: questo fattore merita di essere messo al primo posto perché è una delle fonti principali della caduta dei capelli. Lo stress, soprattutto ad alti livelli, genera un processo di invecchiamento cutaneo e del bulbo pilifero, che lo induce a cadere definitivamente. Non solo, perché a causa della secrezione e della produzione di particolari ormoni, lo stress porta ad avere una chioma spenta, opaca e poco resistente;
  • il fattore ereditario: questo fattore deve essere considerato se in famiglia sono presenti casi di alopecia e calvizie, perché è stato dimostrato che la condizione viene trasmessa di generazione in generazione per cause genetiche;
  • cause ormonali: perdere i capelli è una condizione che può essere legata ad uno squilibrio, ormonale, in particolare ad una carenza di estrogeni nelle donne e a scompensi di ormoni maschili nell’uomo;
  • patologie del capello, quali la seborrea o le dermatiti, ma anche micosi che attaccano i tessuti del cuoio capelluto;
  • patologie dell’organismo: la calvizie e l’alopecia possono derivare da patologie multiple, quali ad esempio l’anemia acuta, che induce ad uno scorretto flusso di ossigeno nel sangue, da problemi della tiroide e al fegato, da eccessi di vitamine, da infezioni, dalla vitiligine e dal diabete. È importante ricordare che anche determinate categorie di farmaci possono essere causa della perdita di capelli.

Caduta dei capelli: i rimedi naturali

La caduta dei capelli si verifica con sintomi chiari, quali il diradamento, lo stempiamento e chiazze prive di capelli. Questi sintomi evidenti possono essere anticipati da fenomeni quali la fragilità del fusto, la comparsa di problematiche al cuoio capelluto come la seborrea, le dermatiti o i funghi, ma anche prurito insistente e comparsa di forfora.

La domanda sorge spontanea, ovvero la caduta dei capelli può essere bloccata oppure si tratta di un processo irreversibile? Tutto dipende dalla causa, ovvero se si tratta di caduta fisiologica non bisogna preoccuparsi perché si tratta del ciclo vitale del bulbo pilifero. Se le cause sono frutto di patologie è importante consultare il medico per curare la problematica, perché una volta risolta i capelli possono ritornare a compiere il loro felice ciclo vitale.

Se l’alopecia o calvizie deriva invece da fattori ereditari e causati dall’età, in questo caso si può fare poco, perché la comunità scientifica ed estetica è concorde nell’affamare che si tratta di un processo dalla natura irreversibile. Molto può però essere fatto per prevenire e anche per rallentare il processo di caduta dei capelli. I rimedi naturali aiutano molto in questo caso e, oltre a limitare la caduta dei capelli, rappresentano un valido aiuto per migliorarne il tono, lo spessore e la brillantezza. I rimedi naturali per caduta capelli meritano di essere scelti perché son efficaci, sono privi di controindicazioni e benefici a livello olistico, quindi scopriamo assieme quali sono i maggiori e quali sono le loro caratteristiche.

  • Semi di fieno greco: i semi di fieno greco sono impiegati in erboristeria per arrestare la caduta dei capelli e per promuoverne la crescita. Si tratta di un rimedio naturale, che prevede di mettere in immersione in acqua tre cucchiaini di semi di fieno greco per almeno dieci ore. Una volta ammorbiditi, i semi devono essere frullati e applicati sui capelli come maschera, da tenere in posa per un’ora prima dello shampoo. L’acqua di ammollo può essere conservata per risciacquare la chioma dopo lo shampoo e questo rimedio si rivela essere molto efficace anche contro la forfora;
  • Amla: si tratta di un estratto in polvere che deriva dalla pinta di Phyllanthus emplica. Questa pianta cresce nelle regioni indiane e viene impiegata nella preparazione di maschere anticaduta che rafforzano la fibra del capello e accentuano i riflessi. L’Amla è reperibile in erboristeria o nelle farmacie che vendono prodotti cosmetici naturali;
  • L’aloe vera: questa pianta è considerata un vero e proprio toccasana contro la caduta dei capelli. Si può impiegare l’estratto delle foglie, un gel fresco e trasparente come impacco da applicare mezz’ora prima da fare lo shampoo, ma anche assumere la polpa in forma edibile rappresenta un valido aiuto per stimolare la crescita e per lavorare in modo olistico sul benessere dei capelli;
  • Avocado: questo frutto burroso e saporito rappresenta un valido aiuto contro la caduta dei capelli perché può essere impiegato per preparare una bella maschera da applicare per un’ora prima dello shampoo. L’avocado è ricco di sali minerali e di sostanze che stimolano il benessere del cuoio capelluto e anche l’olio di avocado può essere impiegato per combattere l’aridità e quindi contrastare la caduta derivata dalla secchezza causata dalla forfora e da condizioni ambientali sfavorevoli;

ragazza-capelli-crespi

  • Alga spirulina: questa benefica alga si occupa di ossigenare il sangue, quindi può migliorare il tono e il benessere dei capelli, stimolando al contempo la crescita e prevenendo la caduta;
  • Henné: si tratta di una polvere estratta dalla Lawsonia inermis, che oltre a colorare i capelli e a riflessarli, li fortifica e tonifica il cuoio capelluto. Risultati analoghi si possono ottenere con gli estratti di cassia italiaca, che possono essere reperiti in erboristeria per preparare delle maschere di bellezza anticaduta dal potere tonificante;
  • Succo di arancia e polpa di mela: questi due frutti sono amici dei capelli. La prima cura arriva dalla dieta, quindi è utile integrare arancia e mele nel piano alimentare, ma i due frutti possono essere frullati e quindi applicati come maschera per fortificare, mineralizzare e tonificare il cuoio capelluto;
  • Oli vegetali: iniziamo con l’olio di oliva, un vero toccasana per chi ha capelli aridi e che tendono alla secchezza. I capelli forti e nutriti tendono a cadere in quantità minore, quindi l’olio di oliva può essere impiegato come impacco da applicare qualche ora prima del consueto shampoo. Stessa regola per l’olio di cocco, impiegato dalla notte dei tempi come ingrediente magico per fortificare i capelli e rasserenare il cuoio capelluto irritato. Grazie al suo elevato contenuto di acidi grassi, l’olio di cocco placa le irritazioni, ammorbidisce le irritazioni e d evita quindi la caduta dei capelli.
  • Semi di lino: i semi di lino sono un toccasana per i capelli, nonché l’ingrediente magico di tanti prodotti dedicati alla loro cura. Chi ama le ricette naturali può far cuocere due cucchiai di semi di lino con circa 200 ml di acqua, portare ad ebollizione e quindi lasciare riposare il preparato per almeno un giorno. Il composto va quindi filtrato e possono essere aggiunti oli benefici come quello di oliva, di cocco e di mandorle dolci, ma anche oli essenziali tonificanti per preparare un impacco benefico, che può essere lasciato in posa per mezz’ora prima di procedere all’abituale shampoo;
  • Zenzero: lo zenzero è un tonico naturale che può essere mangiato, impiegato per fare delle tisane corroboranti, ma anche per preparare delle maschere rinvigorenti contro la caduta dei capelli. Lo zenzero deve essere grattugiato e quindi può essere mescolato allo yogurt o agli oli per creare un impacco che stimola crescita dei capelli e tonifica attivamente il cuoio capelluto;
  • Gli oli essenziali: molti sono gli oli essenziali utili per contrastare la caduta dei capelli. Chi soffre di eccesso di sebo o di problemi di forfora può affidarsi agli oli purificanti come quello di salvia o di rosmarino, ma anche a quelli di agrumi come il limone o l’arancio amaro. È importante che gli oli siano di elevata qualità e possono essere impiegati sia per dei massaggi che per i risciacqui finali dopo lo shampoo;
  • Aglio: si tratta di un rimedio della nonna che può rivelarsi molto efficace contro la perdita dei capelli. L’aglio deve essere tritato e lasciato in bagno con il latte per un’ora. Il composto può quindi essere massaggiato sui capelli e deve quindi essere lavato con cura con uno shampoo purificante e anticaduta, per eliminare l’odore sgradevole che emana;
  • Pepe nero macinato: il pepe nero è un attivatore del cuoio capelluto e può essere mescolato con i semi di lime per preparare un composto corroborante da impiegare sul cuoio capelluto. La giusta base può essere costituita dagli oli naturali ma anche dallo yogurt e gli ingredienti vanno mescolati in una ciotola e applicati suo cuoio capelluto umido. La maschera può ‘pizzicare’ un pochino, ma è ideale per chi desidera stimolare la crescita dei capelli in modo naturale;
  • Semi di prezzemolo: altro rimedio della nonna contro la caduta dei capelli, i semi di prezzemolo devono essere macinati e quindi massaggiati sui capelli prima di andare a letto. Il mattino basta fare uno shampoo anticaduta e pettinare con cura i capelli. I semi di prezzemolo stimolano la crescita ed evitano il diradamento, nonché lavorano attivamente sul cuoio capelluto rendendolo più vivace e anche sedando le infiammazioni e le irritazioni;
  • Rosmarino: questa erba è considerata uno dei rimedi anticaduta per eccellenza. Il rosmarino può essere bollito e quindi impiegato per preparare dei decotti da applicare sui capelli. Il risultato è un cuoio capelluto pulito, disinfettato e attivo. Il rosmarino aiuta anche a lucidare i capelli e fortifica lo stelo, rendendoli più corposi e quindi meno inclini a cadere;
  • L’ortica: l’ortica è la pianta anti grasso per eccellenza, che può essere utilizzata in caso di produzione di sebo in eccesso, ma anche per rasserenare il cuoio capelluto in caso di dermatiti o funghi. L’ortica può essere quindi raccolta e fatta bollire, per preparare un decotto da impiegare nel risciacquo della chioma;
  • La dieta: concludiamo la lista dei rimedi naturali contro la caduta dei capelli con la giusta dieta, base fondamentale per nutrire i capelli ed evitarne la caduta. Molto spesso la dieta povera e disordinata dà vita alla perdita dei capelli, soprattutto se manca il giusto apporto di sali minerali e di vitamine. La dieta anticaduta deve quindi mirare ad introdurre calcio e magnesio, quindi proporsi leggera ma ricca di sali minerali. Il calcio e il magnesio possono essere ricercati nella verdura, soprattutto in quella a foglia verde, ma anche nei latticini magri. Le proteine sono la base dei capelli, quindi è importante consumarne ogni giorno un po’, avendo l’accortezza di sceglierle ‘intelligenti’, quindi derivate da carni bianche come il pollo, il tacchino, il vitello e dai legumi, che al contempo apportano tanti sali minerali preziosi. È fondamentale integrare la dieta con cibi e prodotti che contengono vitamina E, fondamentale per il benessere dei capelli e scegliere alimenti ricchi di acidi grassi come il salmone, le noci, i semi oleosi e gli oli ‘buoni’, come quelli di semi di lino e di canapa.
  • Acqua: i capelli devono essere idratati per mantenersi in buona salute, quindi il processo deve iniziare ‘da dentro’, bevendo molta acqua e liquidi sani nel corso della giornata. Due litri di acqua suddivisi in otto bicchieri al giorno sono un toccasana per la chioma, che si scopre forte e rinvigorita dal contenuto di acqua apportata. Anche i succhi naturali sono importanti, ed è ideale preferire quelli ricchi di vitamine e preparati in casa, valorizzando gli agrumi come il limone, il pompelmo e l’arancia, le verdure a polpa gialla come la carota e la frutta ricca di acqua come la mela e l’ananas.

Chi sono...

Valeria Martalò

Lascia un commento:

  • Claudia Quarantasei

    soffro di alopecia da stress e sono intollerante al minoxidil. approfondiro’ il tema degli ingredienti naturali. nel frattempo io ho comprato su http://www.cabokiitalia.it le fibre di cheratina per risolvere, al meno visivamente il problema

Termini di ricerca:

  • semi di lino caduta capelli
  • aglio fa cadere i capelli
  • caduta capelli rimedi naturali
  • rallentare caduta capelli
  • rimedi della nonna per perdita capelli