Tisana al mirtillo: proprietà e benefici

Il mirtillo è un prezioso alimento, sia per il palato sia per la nostra salute! Nel primo caso è chiaro che il mirtillo si rivela uno spuntino delizioso e che ci offre un gusto del tutto unico. Non a caso viene impiegato ad esempio per la realizzazione di diversi tipi di confetture. Mentre per quanto riguarda il nostro benessere i frutti di bosco (tra cui rientrano anche i mirtilli) sono consigliati dagli esperti in quanto si dimostrano fonti buone di sostanze antiossidanti e non solo. Oggi nello specifico vogliamo parlarvi della tisana al mirtillo, una tra le più buone secondo me e dalle numerose proprietà.

mirtillo 2

I nutrizionisti ci ricordano grazie ai numerosi studi fatti in merito, che il mirtillo è utile anche come astringente e alimento ricco di minerali (e per tanto prezioso per moltissime funzioni fisiologiche). Un’altra buona scelta per il nostro corpo è il consumo di una deliziosa e nutriente tisana al mirtillo. Prima di tutto vediamo cosa possiamo riscontrare dentro queste bacche, ossia la sua composizione chimica.

Valori nutrizionali del mirtillo

Il mirtillo si può consumare così com’è, oppure sotto forma di tisana terapeutica. Basta notare i suoi elementi positivi disponibili nella composizione chimica. Ricordiamo che il mirtillo presenta 3 zuccheri ossia: fruttosio, destrosio e saccarosio. Vediamo subito i suoi componenti:

  • Acqua
  • Grassi
  • Proteine
  • Fibre
  • Zuccheri
  • Ceneri
  • Aminoacidi
  • Sali minerali (manganese, magnesio, sodio, fosforo, potassio,zinco, selenio, ferro e rame)
  • Vitamine (A, B, C, E, K e J)

I rimedi naturali per offrire effetti positivi al corpo umano sono sempre più frequenti al giorno d’oggi. Per esempio con i frutti essiccati di questa frutta si può ottenere una tisana benefica per il corpo umano e in particolare per l’intestino, qui sotto la troviamo descritta in 3 passaggi.

Tisana al mirtillo

Che siano mirtilli neri, oppure blu si dimostrano sempre ottimi per la nostra salute. Lo stesso vale per i mirtilli rossi. Si dimostrano un rimedio naturale per sconfiggere la diarrea. La tisana a base di questi frutti è famosa per le sue proprietà antinfiammatorie e astringenti. È inoltre anche una bevanda lenitiva e antiossidante. La sua ricetta è facile da seguire, scopriamola immediatamente:

Munitevi di un pentolino capiente quanto basta per contenere un litro d’acqua naturale, unite 4 cucchiai medi di mirtillo (bacche essiccate) e aspettate che il tutto bolla. Da questo momento dovete aspettare circa 5 minuti dopo, spegnete il fuoco e lasciate riposare per 5/10 minuti, in base alla temperatura che vi piace di più.

Filtratela e consumatela con calma. Il nostro consiglio è quello di berla due volte al giorno a stomaco vuoto. I motivi per farlo sono tanti. Abbiamo detto che è utile ad esempio come antinfiammatorio, può rivelarsi quindi una buona tisana contro i dolori mestruali, il mal di pancia o il mal di stomaco. E’ astringente, lenitivo e antiossidante.

Questa tisana è un rimedio molto efficacie contro la stipsi, viene utilizzata spesso da tutti coloro che soffrono di questo problema e cercano di alleviare tutti i vari sintomi con i rimedi naturali. Citiamo che della pianta del mirtillo sono impiegate anche le foglie spesso, sempre per il merito delle sostanze buone presenti al loro interno.

La tisana al mirtillo è famosa anche per trattare le cistiti e le coliche addominali. Il getto del mirtillo (quando è giovane) è utilizzato per ottenere un antinfiammatorio utile per l’intestino. Insomma la pianta del mirtillo e i suoi frutti sono un asso nella manica per l’uomo. Parlando brevemente delle foglie di questa pianta trovano spazio anche come rimedio contro il diabete.

Dissenteria

La diarrea può nascere per diversi motivi, per esempio infezioni di natura virale oppure batteri dannosi. Anche le intossicazioni di tipo alimentare (tra cui molto frequenti) si possono correlare alla dissenteria. I sintomi che tutti possono provare in queste circostanze sono:

  • Gonfiore
  • Dolori addominali
  • Frequenti evacuazioni
  • Febbre oppure nausea (ma non sempre)

Non sono da escludere cause molto più serie come il diabete, la celiachia e l’epatite. In caso che la dissenteria fosse frequente e continui a manifestarsi recarsi dal proprio medico per esporre la situazione, usando i rimedi naturali solo come un qualcosa in più e solo dopo aver ottenuto il “permesso” dal medico curante.

Chi sono...

Claudia

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un commento: